Foto anaglifiche delle modelle nude

Sesso

Porno

Storie Erotiche

Ragazze Nude

Lesbiche

Pompini

Sesso Orale

Scopate

Sesso Anale


Foto anaglifiche
modelle nude 3d

Filmati Porno

Film Erotici

Film di Tinto Brass

Il mondo avanza inesorabilmente e io ho la sensazione di rimanere un pochettino indietro, ma sul tema dell'anaglifo mi sento in avanguardia. Qualche mese fa mi sono procurato un paio di occhiali stereoscopici fatti di cartone, con una lente rossa e l'altra color ciano. Servono per vedere le foto ed i filmati tridimensionalmente. Subito mi sono messo a cercare delle foto erotiche e porno in questo formato chiamato anaglifico, ma picche: non è proprio vero, ma l'offerta è molto debole. Con questo canale le c'è una risorsa in più per le fotografie 3D.

Emilia

La ragazza che abita al quinto piano del mio condominio si chiama Emilia e ha 23 anni. Va in una scuola per le estetiste ed è all'ultimo anno. E' carina ma anche molto introversa, poco appariscente, ma io l'ho notata da tempo. Vestiti sempre molto sobri, niente scolature o mini gonne mozzafiato, ma qualcosa mi diceva che sotto si nascondeva un bellissimo corpo. Un giorno ci siamo trovati nell'autobus al ritorno a casa; io dall'ufficio, lei era andata in cinema con un'amica. Ho iniziato a raccontare un po' sulle mie imprese informatiche e ho menzionato che appena mi sono procurato una macchina fotografica che fa le foto anaglifiche, cioè in 3D. E così, con una certa disinvoltura (ammetto di averla finta, la disinvoltura), ho chiesto se lei mi poserebbe per qualche fotografia. Se vuole farmi da modella, roba artistica, niente di volgare. La risposta non arrivava e così ho proposto di aggiungere qualche euro, in segno di ringraziamento. Le foto sottostanti mi sono costate 100 euro, ognuna.

Emilia nuda davanti al teleobiettivo stereoscopico seduta su un pavimento di parquet con le gambe allargate una posizione laterale per mostrarci la sua desiderabile figa da dietro un sedere da sballo e una vagina bagnata

Melissa

Il secondo nome per l'indecifrabilità è Melissa. Non riesco a capirla proprio. Su certi aspetti è molto liberale, aperta flessibile, sugli altri una chiusura totale. Ma la sua duttilità non è una cosa fissa, cambi con i gironi. L'ho conosciuta nel bar dove spesso vado per la pausa pranzo. Prendo un panino ed una bibita e osservo la gente, specialmente quella del sesso femminile. Una volta l'ho invitata al mio tavolo perché tutti altri erano occupati e da allora mangiavamo insieme una, due volta al mese. Tutto in modo molto innocente, senza alcun tentativo da parte mia. Ma prima di Natale mi sono fatto avanti, dopo 2 birre, è le ho chiesti di stare davanti al teleobiettivo della mia nuova macchinetta che fa le foto "profonde". Cazzo, un sì immediato. Ci siamo trovati un sabato pomeriggio: la maglietta, il reggiseno e la gonna sono volati via dopo 5 minuti. Ma le mutandine rimanevano.

l'indecifrabilità è Melissa non voleva togliersi le mutandine il pube è stato finalmente esposto un bel paio di gambe, ma ancora meglio quello in mezzo le labbra piccole di Melissa

Ci sono volute altre due sessioni prima che riuscissi a farle togliere lo slip. Mica finita. Senza mutandine, ma con le gambe strettissime, non si vedeva nemmeno un pelo; niente pube. All'improvviso, nella quarta seduta, le gambe larghe, senza che io nemmeno abbia chiesti, perché avevo perso la speranza, ho rinunciato. E la figa si è mostrata in tutto il suo splendore. Non so cosa mi aveva preso, ma mi sono avvicinato a lei e inginocchiato tra le sue gambe. "Scusa, ma devo sistemarti le labbra perché sono un po' piegate." Senza attendere una risposta, ho allungato la mano verso la sua vagina e con le due dita ho ordinato i suoi petali. Un fiori da mille e una notte.

Slots del Casino Betway.it
Autorizzato AAMS
150 euro Bonus
più di 80 slot